Home  ⁄  RTC - WMO  ⁄  IL REGIONAL TRAINING CENTER WMO – IBIMET-CNR

IL REGIONAL TRAINING CENTER WMO – IBIMET-CNR

 

L’importanza di questo requisito risponde alla sfida diretta lanciata nel nuovo programma strategico 2015-2019 che prevede la formazione delle figure professionali del meteorologo e tecnico meteorologo (non ancora ordinamentate e riconosciute in Italia), secondo canoni capaci di assicurare una certificazione della conoscenza e competenza in materia, secondo gli elevati standard proposti dal WMO anche a tutela dei cittadini. Per conseguire le finalità di tale programma è in sviluppo il progetto di Global Campus formato dal sistema degli RTC, dalle Istituzioni Universitarie e dagli Organismi Nazionali, quali ad esempio l’Aeronautica Militare alla quale compete, in Italia, la fornitura del Servizio Meteorologico Nazionale, e da Organismi privati capaci di mettere a punto una offerta puntuale e diffusa che risponda all’esigenza formativa di circa duemila nuovi meteorologi ogni anno (stima WMO).

Oggi le sfide che gli RTC devono affrontare sono molteplici. Da una parte la richiesta di formazione meteo-climatica va crescendo con l’espansione dei servizi di previsione favoriti dal crescente interesse verso clima, cambiamenti climatici e i loro impatti e con lo sviluppo di programmi per la gestione del rischio legato ai disastri naturali (DRR Programme), al fine di offrire un servizio migliore alla società. D'altra parte la domanda di formazione non è adeguatamente soddisfatta dalla rete dei Centri di Formazione del WMO, in particolare per i Paesi in via di sviluppo, dunque se la rete degli RTC non si espande in altre Nazioni, la richiesta non potrà esser soddisfatta in modo esauriente.

Occorre quindi rafforzare la rete degli RTC in previsione di un Global Campus attraverso alcune tappe fondamentali che sono:

  • La composizione di un registro globale delle esigenze di formazione
  • L'aumento della offerta di formazione a distanza e l'espansione delle opportunità di formazione frontale diretta
  • Lo sviluppo di nuove partnership per contribuire a soddisfare le nuove esigenze in termini di tematiche di interesse
  • L'impostazione di standard di qualità elevati al fine di accrescere la fiducia nella rete e nella sua offerta formativa
  • L'istituzione di un sistema di riconoscimento di certificati e crediti ampio al fine di fornire una maggiore flessibilità e permettere al personale da formare di rispondere alla richiesta con competenze estese e riconosciute.

In questo quadro, l’RTC-WMO dell'IBIMET-CNR si propone con una visione di intervento di elevato livello europeo sia per la formazione per quanto riguarda la cultura meteorologica del personale nazionale sia nella capacità di attrarre personale da formare provenienti da Paesi Membri del WMO nelle Regioni associate di pertinenza I e VI (Africa ed Europa) mediante attività con modalità frontale diretta ed e-learning. Se nel passato l’RTC-WMO dell'IBIMET-CNR ha fornito assistenza principalmente ai Paesi della Regione Africa, oggi si propone come supporto diretto alla formazione in campo idro-meteorologico in itinere attraverso una offerta di corsi indirizzata anche alla Regione Europa.

I ricercatori IBIMET-CNR che operano nell'RTC assicurano una elevato livello di preparazione visto anche il loro coinvolgimento a diverso livello in attività delle Commissioni del WMO, in team di esperti e progetti Internazionali facenti capo al WMO e svolgono un ruolo importante nello sviluppo degli strumenti strategici e di pianificazione del WMO stesso. L'RTC gestito e diretto dall'IBIMET-CNR offre inoltre delle potenzialità di capacity building e di attività formative dirette, on the job, attraverso la collaborazione con il consorzio LaMMA, centro meteorologico toscano frutto di una collaborazione Regione Toscana e IBIMET-CNR, che propone una offerta formativa di esperienza sul campo, ovvero in sala operativa, per rispondere alle esigenze della giurisprudenza europea.

I settori in cui opera l’RTC-WMO dell'IBIMET-CNR sono diversi: cambiamenti climatici, agrometeorologia, meteorologia urbana, tecniche di misura e strumentazione e fornisce ai partecipanti supporto logistico e supporto finanziario tramite “grants” specifici.

 

LINKS